GLASSHANDMADE CHANNEL

NEW LOCATION

venerdì, maggio 29, 2009 AT 04:05 PM

22 Giugno 2009

Quest’anno per me (lo ribadisco) è un anno di transizione da un modo di interpretare e vivere la mia attività lavorativa ad un’altro…Dopo aver lavorato e vissuto in una zona centrale e di forte afflusso turistico (nel sestiere di San Marco)  la richiesta da parte del mio locatore  di rinnovo di contratto di affitto  con una somma che secondo..  l’andamento economico non costante dei mercati (leggi proposta sproporzionata tra, la richiesta economica di affitto e valore potenziale della capacità dello spazio di produrre tale richiesta), la mia disponibilità a rimanere su uno spazio che andava bene per iniziare, ma che ora non più a causa anche di  motivazioni varie quali: frequenti alte maree all’interno ed all’esterno del mio negozio, strada di afflusso turistico di massa, spazio espositivo troppo piccolo, e  visibilità stradale (vetrina) non proprio ottimale, tutte queste varianti ed altre mi anno portato alla ricerca di un nuovo locale in cui potere continuare evolvendo la mia piccola attività artigianale della lavorazione del vetro a lume.

Le condizioni che mi ero imposto per mettermi alla ricerca del  giusto locale non erano delle più semplici proprio perchè cercavo “il mio posto” come quando si cerca  una cosa che si desidera ma non se ne vuole una qualunque ma si vuole una che magari anche non esiste; volevo uno studio/negozio  molto luminoso, che avesse la possibilità di  vedere una porzione di cielo tanto per comprendere che tempo fà fuori quando lavoro, centrale, ma defilato dai soliti itinerari turistici così da non poter essere innervosito nei mie lavori dal capofamiglia di turno che mi piazza in braccio i figlioletti per ottenere la foto con “quello che lavora il vetro a Venezia“, posizionato su un posto caratteristico, che avesse spazio sufficiente per poter aumentare la superficie del  mio banco di lavoro, che finalmente avesse il bagno (non dovere sempre consumare dei caffè per poter usufruire dello stesso presso i vari esercizi pubblici), che non fosse inondato dall’alta marea ogni qualvolta il tempo ne sentisse l’esigenza :-) , e cosa molto importante avesse

2 vetrine…..

(Mauro Vianello Studio in Venezia Italy) 2 Windows.
(Mauro Vianello Studio in Venezia Italy) 2 Windows.

per poter esporre e differire la mia produzione artigianale/commerciale in una e quella artistica/artigianale sull’altra.

Come si sà il cielo aiuta gli audaci…..  e quel posto che era solo nella mia fantasia si è realizzato nell’indirizzo anagrafico 2251 del Sestiere di Santa Croce adiacente al Campo San Cassan, nelle immediate vicinanze del mercato del pesce nella zona di Rialto a circa 10 minuti dal  famoso Ponte di Rialto, sulla strada che dal Campo San Cassan  attraversando il Ponte de la Chiesa porta al Museo D’arte Moderna di Ca’ Pesaro, o al Museo di Storia Orientale, o al Museo di Storia Naturale, posto molto caratteristico molto fotografato,

posizionato con una vetrina sul Ponte della Chiesa

(Mauro Vianello Studio in Venezia Italy) Window on the Ponte della Chiesa .
(Mauro Vianello Studio in Venezia Italy) Window on the Ponte della Chiesa .

e…. con l’altra in Calle dei Morti,

(Mauro Vianello Studio in Venezia Italy) Calle dei Morti.
( Mauro Vianello Studio in Venezia Italy )   Calle dei Morti.

con una metratura più ampia rispetto a quello precedente con un soffitto molto alto, con la possibilità di sbirciare dall’interno il cielo dalla vetrina affacciata sul ponte, con uno scalino per entrare (dormirò sogni tranquilli ad ogni suono di sirena dell’alta marea), con bagno e non solo anche con antibagno (che ovviamente terrò solo a mio esclusivo uso).. Fortuna ??????? Non so ! Comunque visto i preliminari non posso che iniziare positivamente la stagione 2009 con questa nuova “location” un pò riservata, solo per persone che amano le cose che possiedono qualcosa che le circonda e non solo perchè sono degli oggetti….



Mauro Vianello





– VIDEO –

PATH FROM RIALTO BRIDGE UNTIL MAURO VIANELLO’S GLASS WORKSHOP VENEZIA ITALY

Immagine anteprima YouTube











(Per visualizzare la mappa cliccare sopra la dicitura “Mappa“quì sotto)

Visualizza

in una mappa di dimensioni maggiori

22 Responses to “NEW LOCATION”

  1. [...] l’ho incontrata nel mio nuovo studio. [...]

  2. Nihal scrive:

    Oh Ciao Mauro,
    Anche io vorrei lo stesso per te: tantissimi auguri & buona fortuna per il tuo nuovo negozio. Mi piace di leggere i tuoi bellissimi lavori qui. Aspetto di oltri con impazienza.

    Ing. Nihal da Istanbul

  3. Dorian scrive:

    Ciao Mauro,

    Auguri di nuovo sul posto nuovo! Sembra bellissimo, e adatto a quello che vuoi fare. Sto provando a trovarti per giorni. Vorrei fare un ordine, e vedere le cose nuove. Chiamami.

    Dorian

  4. Deborah scrive:

    Mauro, sono troppo contenta per te! Per voi! Quella è una delle zone di Venezia che preferisco e, considerato che non passo più per campo Sant’Angelo per ovvi motivi di lavoro…., forse riesco a venirti a trovare le rare volte che siamo a zonzo per Venezia!!!!! In bocca al lupo!! baci

  5. Britt-Arnhild scrive:

    I look forward to come back to Venezia to see your new place finished……

  6. Elena scrive:

    Basta turisti con le borse frigo!
    Ci si vede a San Cassiano
    :)

    Elena

  7. Momo scrive:

    Ciao mio caro amico Mauro,
    che bella, fantastica sorpresa ho trovate quando sono ritornata ieri sera da un giro che mi ha portato a Amsterdam. Ho trovato un piccolo pacco con bellissimi cose dentro. Mille, mille grazie, tu sei un vero artista!!!!!!!!!!!!! Mi piace il tuo lavoro molto. Tutto è molto particolare. Tu mi a fatto una grande gioia.
    Per tuo nuovo posto ti auguriamo buona fortuna e mille bei giorni in questo ambiente. Sono sicura, che tu hai trovate un posto giusto. A un angolo molto particolare dove tu ti troverai molto meglio e bene.
    Allora, chi vediamo al fine settembre nel tuo nuovo posto e ci racconterai come sono stati i primi mesi in Calle dei Morti.
    Mille baci
    Momo e Giorgio e tutte la famiglia

  8. FRENCI scrive:

    Ola’ amico Mauro,
    sono la Checca, tua ex collega vetraia ( nel senso di collega, vetraia lo sono ancora ), nonche’ tua amica.
    Sono ottimista per il tuo futuro… non tutti gli aumenti di affitto vengono per nuocere e, forse, ci voleva proporio questo per farti effettuare una scelta ( …. che, se non ho interpretato male nelle conversazioni di questi anni, meditavi da tempo.. ). Pazienza se non ci sara’ lo stesso passaggio, ti potrai meglio concentrare sulla qualita’ gia’ alta delle tue creazioni.
    Sono convinta che quando si crede in quello che si fa, e mi sembra proprio il tuo caso, la costanza e il tempo danno ragione.
    …. Barbara porta pazienza… sei la compagna di un creativo

    In bocca al lupo, baci ( a scelta dove preferisci ) e arrivederci a presto .

  9. Mauro scrive:

    Grazie di tutti i bellissimi pensieri che hai espresso nei miei confronti, e che anche se “è difficile colloquiare” sai che ricambio nei tuoi confronti…
    Spero allora di avere più tempo da dedicare a tutte voi… ma specialmente a te…
    Un bacio da chi ti ama e ti stima come compagna ma anche come amica.
    Mauro

  10. Barbara scrive:

    Chissà che questo cambiamento porti un pò più di tranquillità e serenità a te che ormai sei stressato al cubo e a me che come tua compagna di vita risento di questo lavoro che ti porta molte ore lontano dalla nostra famiglia e ci “ruba” tempo prezioso per stare insieme anche solo a chiacchierare del più e del meno come facevamo una volta…
    Buona fortuna dunque a te che hai sempre “coltivato il tuo giardino con amore e tenacia” (Ti ricorda qualcosa?) perchè ti meriti tutto il bene del mondo.
    Da chi ti ama e ti stima tantissimo.
    B.

  11. GIUSI scrive:

    Mauro,
    Ti auguro un grosso in bocca al lupo per il tuo nuovo negozio e dopo averlo visto credo sia stata un’ottima decisione.
    A presto.
    Ciao

  12. Mauro scrive:

    Ho ricevuto questa mail nel mio indirizzo personale la pubblico anche se di solito tengo per me la mia corrispondenza privata ma la pubblico perchè rappresenta in tutto e per tutto uno dei motivi fondamentali di questo trasferimemento. Non ho chiesto preventivamente l’autorizzazione alla pubblicazione e me ne scuso, ma conoscendo la gentilissima Signora Fiorella e il suo cordialissimo Marito Philipp, ho la presunzione di credere di non avere bisogno dell’autorizzazione. Grazie in anticipo ai Signori de Boos-Smith.

    MV

    ———————————— §§§§§§§§§§§§§§§§ ————————————

    Carissimo Signor Mauro,
    sono ormai diversi anni che ci conosciamo e che abbiamo avuto il privilegio di poter ammirare il Suo lavoro. Comprendiamo benissimo il desiderio di cambiare indirizzo, poiche’ noi stessi abbiamo talvolta assistito allo spettacolo di turisti che sono entrati da Lei, senza salutare, che hanno guardato, che hanno invaso, e che se ne sono andati senza dire una parola. Dev’essere una situazione piuttosto snervante quando succede, e penso che succeda troppo spesso.
    Certamente continueremo a farLe visita al nuovo indirizzo e Le auguriamo la continuazione del Suo successo artistico.
    Fiorella e Phillip de Boos-Smith

  13. Igor scrive:

    Ciao Mauro, hai compiuto la scelta di traslocare quindi. Passerò sicuramente a trovarti, hai fatto bene a pubblicarlo così cambio il mio percorso di ritorno a piedi, lontano da cinesi & co. Sono curioso di vedere come trasformerai la tua nuova location.

  14. Leonardo scrive:

    Caro Mauro come sai non è il ” posto” che ha fatto di te un artista ma quello che “i tuoi occhi e la tua sensibilità” nei tuoi oggetti sono riusciti a trasmettere agli altri diventando i loro.
    Quel posto ha forse creato qualche occasione in più ma il nuovo posto mi sa che creerà molte emozioni in più. Sulle occasioni magari ci si dovrà lavorare ma sulle emozioni, quelle le possono generare solo le condizioni del tuo cuore e mi sembra che le hai centrate tutte.
    Auguroni, ci vediamo a dicembre 2009.
    Leonardo di Anna.

  15. Mauro scrive:

    Ma mi verrai a trovare nel nuovo posto visto che ormai gli “amici” sono diventati come le tigri bianche …….

    Haloa

  16. Fabio (bonxai) scrive:

    Che dire,
    mi dispiace molto, se penso che venivo in calle a trovare i miei amici che lavorano di fronte a te e alla fine mi sono “innamorato” di come lavori il vetro e delle splendide creazioni che fai: mi piaccioni particolarmente i crostacei, i molluschi. Ricordo ancora con affetto il cinghiale ch realizzasti appositamente per un mio caro amico.
    Alla fine passavo più a trovare più te che i miei amici, non solo per ammirarti all’opera, ma anche perché mi divertivo a “ciacolare” con te.

    Peccato, un altro piccolo pezzo di Venezia che viene scacciata dal centro.

  17. Mauro scrive:

    Grazie Aldo
    non per denigrare i commenti delle altre persone ma la tua osservazione da persona che ama profondamente Venezia , il vetro, e tutto quello che ci gravita attorno e che mette molta perizia su quello che sta facendo o che vuole fare e giustissima ed io presumo che nei prossimi anni la vera Venezia sarà proprio da ricercare fuori dai percorsi turistici zeppi di posti con negozi di prodotti di importazione (di tutti i generi non solo vetrosi) .
    Grazie ancora..

    Mauro

  18. Eliana scrive:

    Bravo Mauro, hai fatto benissimo a cambiare, ricordo quando sono passata e c’era l’acqua alta… che incubo per chi ama tanto il proprio lavoro come te. Ho letto con commozione le tue parole su quel pezzetto di cielo che ora potrai finalmente vedere mentre lavori, Mauro, che incurabile romantico che sei! Sono sicura che leggeremo questo tuo sentimento nei tuoi prossimi lavori. Tanti auguri con affetto, Eliana.

  19. Fiorella scrive:

    Grazie Mauro, d’ averlo inviato anche a noi, lo sai come la penso soprattutto dei contratti di locazione di quasta nostra meravigliosa svenduta Venezia. Sicuramente non sarà il luogo dove tu dimostrerai la tua bravura di maestro vetraio, ma sarà il tuo lavoro ad essere premiato, perchè lo meriti! In bocca al lupo con tanto tanto affetto, un bacio grande.

  20. Aldo scrive:

    Caro Mauro,

    hai fatto una scelta coraggiosa che va probabilmente nella direzione giusta: le calli di grande traffico turistico stanno perdendo la loro fisionomia e il loro senso (oltre che la loro pace e bellezza!) e la vera venezia è e sarà ormai da cercare nelle calli più calme e nelle zone meno affollate

    Aldo

  21. Mauro scrive:

    Grazie Giorgio delle tue bellle parole, ricambio gli auguri e ti aspetto nel mio nuovo negozio la prossima volta che ritorni a Venezia..
    Cari saluti

    Mauro

  22. Ciao Mauro, sono una delle migliaia di persone che son passate nel tuo negozio “alluvionale”. Comprendo la tue esigenza di luce e di pace, credo che quella che stai prendendo sia una buona decisione anche visti i tempi ma credo anche valorizzare e sentire valorizzato il proprio lavoro aiuti a continuare con più passione.
    Ti faccio tanti tanti auguri e ad una mia prossima visita a Venezia.
    Giorgio


Leave a Reply